ROMANO SI PRENDE ANCHE I "DUE DI PIADENA"




96 a 90 d2ts (23-19 37-34 56-45 70-70 82-82)


Due punti quelli presi contro Piadena che, come ci hanno oramai abituato i cinghiali mannari, non arrivano mai con tranquillità per le coronarie del pubblico visto che ogni partita è un sobbalzo a ogni azione per tutti i 40 minuti, ma stavolta ne sono occorsi 50 per portare a casa il referto rosa.
La trasferta non era di sicuro facile, Piadena è squadra molto fisica ed esperta con tantissimi anni di permanenza in questa categoria e con giocatori di caratura superiore, quali Mori e Raskovic, coadiuvati da Antonietti Marenzi e Mascadri, quintetto di sostanza col quale coach Mazzanti si presenta alla palla a due. Paris risponde con Raimondi, Ferri, Deleidi, Mazzanti e Carrara non potendo ancora schierare Benassi in panchina solo per onor di firma.
Come ormai consuetudine i primi 2 sono di Carrara, l'ex di giornata, che apre le danze al quale si aggrega subito Mazzanti per il primo parzialino di 4 a 0, risponde Raskovic con un canestro su rimpallo ma subito Ferri ristabilisce le distanze con un sottomano. Romano sembra sfuggire alla difesa pressante di Piadena, che però non ci mette molto a stringere le fila, ancora Carrara con un tiro da oltre l'arco al quale risponde, parte Piadena, un Marenzi che si accende e mette 7 punti di fila. alla fine del primo quarto i locali chiudono in vantaggio di 4 lunghezze col punteggio di 23 a 19.
Il secondo quarto vede accendersi Mori, giocatore di categoria superiore, avendo militato tanti anni in B, che con Raskovic, anche lui proveniente dai piani superiori, mettono a segno 11 dei 14 punti totali del periodo, il DUO di Piadena è accompagnato da Mascadri che chiude con 3 punti, Romano si affida a Deleidi, Mazzanti e Carrera e spigola ancora qualche punto da Turelli e Carrara. 37 a 34 il risultato al riposo lungo.
Alla ripresa sono ancora i locali che spingono sull'acceleratore con il terzetto Mori, Rakovic e Mascadri. I ragazzi di Mazzali scavano il primo solco che li porterà al più 13 di massimo vantaggio, gli ospiti accusano il colpo e sembra che si stia delineando la fine dell'incontro con i padroni di casa che colpiscono e mettono l avversario alle corde. Si chiude il terzo quarto col punteggio di 56 a 45 che nulla di buono fa presagire per Gualandris e compagni.
Inizia quello che dovrebbe essere l'ultimo quarto, non sappiamo quale pozione magica abbia distribuito Paris ai suoi giocatori che si mettono in modalità CINGHIALI MANNARI.........Difesa, corsa recuperi che stordiscono i cremonesi, Raimondi si iscrive al tiro a segno e ne mette 8, Deleidi sale in cattedra e si impossessa della linea del tiro libero, tirerà 12 liberi tra l'ultimo quarto e i supplementari segnandone 10, anche quelli pesantissimi degli ultimi istanti, Carrera Ricci e Ferri portano acqua al mulino che sta andando a pieno regime e Carrara veste i panni del "bombarolo" coi tri che prima riportano in partita Romano ed addirittura in vantaggio a pochissimo dalla fine del tempo regolamentare. Mancano pochi secondi alla fine, risultato 69 a 70 per Romano, Carrera commette un ingenuità ed il 5 fallo su Mascadri che va in lunetta e fa 1 su 2, 70 pari. Time out Paris e 25 secondi alla fine, gioco lungo e dopo un po' di attesa e parapiglia la palla finisce a Carrara che, sulla sirena, prende il 2 ferro- si va al Supplementare.
Romano deve rinunciare per falli a Mazzanti e Carrera, Piadena parte subito forte con Mori che a questo punto vuole decidere la partita ma non ha fatto i conti con i mannari in campo, prima Deleidi e poi Carrara ancora riescono a presentarsi verso la fine del periodo con un vantaggio risicato, ma anche qui un nulla di fatto con Mascadri che impatta a 82 pari. Altro Supplementare.
Non ci sono più energie da entrambe le parti, ma i cinghiali mannari sono lottatori instancabili. Raimondi sembra un diesel che va a pieno regime, Ferri ancora riesce a scorrazzare per il campo, Ricci e Deleidi lottano per portare avanti ogni pallone e Carrara mette il cartello "Proprietà Privata" nel pitturato. Piadena non reagisce, è alle corde e tenta la via di mandare gli avversari in lunetta. Ci va Ferri, chirurgico poi più volte Deleidi al quale non trema la mano nonostante quel pallone sia ormai diventato pesante come il granito.
96 a 90......MAMMA MIA.......che cuore sti ragazzi ........ e che coronarie per il pubblico. Il DUO di Piadena, Mori e Raskovic, anche se aiutati dal terzo tenore Mascadri, capitolano sotto le note dei 4+4 (+2) di Riccardo Paris.
Sabato partita rinviata su richiesta degli ospiti, si gioca Giovedì 8 contro Bernareggio, forse la squadra più forte del girone. Servirà l'apporto di un pubblico calorosissimo per rientrare in modalità cinghiali mannari...........


Corona Platina Piadena : Mori 19, Antonietti 12, Raskovic 19, Marenzi 11, Mascadri 24, Belluco 0, Ariazzi 0, Fontana 0, Gagliardi ne, Rakic 5, Rossi Perret ne, Assoni 0. All. Mazzali

Evolut Romano Basket : Deleidi 22, Ferri 14, Mazzanti 10, Raimondi 8, Carrara 20, Lecchi ne, Ricci 5, Benassi ne, Gualandris 0, Turelli 1, Genovese ne, Carrera 16. All. Paris


FORZA CINGHIALI MANNARI


Ufficio Stampa Romano Basket

Nessun commento:

Posta un commento