C REGIONALE: 6^ DI RITORNO
ROMANO BK - SERIANA BK 80-70


Campionato di C Regionale - 6^ giornata di ritorno

Romano Bk-Seriana 80-70

(24-22, 18-16, 18-21, 20-11)
Romano: Armanni 7, Barcella 2, Ghislandi , Raimondi 18, Gualandris 12, Gjergj ne, Fagiuoli 9, Costelli ne, Cozzi 3, Albani 19, Cigoli ne, Carrera 10. All. Colonnello
Seriana: Ubbiali 8, Cortinovis, Arizzi 2, Benassi 25, Orlandi 9, Filippi, Gibellini 14, Rovetta 5, Colombo, Piantoni 7. All.Maltecca

Piacevole partita in quel di Romano fra i padroni di casa e la Seriana di coach Maltecca. Dopo la palla a due iniziale, gli ospiti provano a scappare via con un dominante Benassi fino al 2-9 che costringe Colonnello a chiamare il primo timeout del match. Armanni e Gualandris riportano subito a contatto i compagni, e grazie ad un parziale importante tornano a contatto con il 22-24 al primo mini intervallo. Nel secondo parziale, come spesso accade, entra nell'incontro Carrera, autotre di 8 punti nel parziale in parte griffato Romano. I biancoblu toccano anche il massimo vantaggio sul 40-28, salvo poi subire un controparziale negli ultimi due minuti che riporta sotto Ubbiali e compagni.
Nel terzo parziale regna l'equilibrio, entrambi i coach alternano zone, difese matchup e qualche abbozzo di pressione, ma quando qualcuno prova a scappare via, arriva sistematicamente il pareggio o il controsorpasso. Per la Seriana, con out Comerio, arrivano ottime risposte del giovane Rovetta, anche se è una tripla di Orlandi a far segnare l'ultimo pareggio dell'incontro (59-59 al 29'). Da lì in poi Romano ringrazia la coppia Albani-Raimondi, concreti nel momenti caldi e decisivi, mentre la Seriana con Benassi non al 100% per una scavigliata subita nel primo quarto si spegne poco a poco, trovando poche risposte da Filippi che chiuderà l'incontro a bocca asciutta. Romano vince meritatamente, piazzando il break nel finale sfruttando alcune ingenuità difensive della compagine ospite e mettendo così la freccia in garduatoria nella corsa ad una delle posizioni che valgono i playoff.

Nessun commento:

Posta un commento