INTERVISTE: DOTTO... CON CALMA COI SUOI TEMPI!


Nome: Antonio

Cognome: Scaravaggi

Ruolo: 3 e 4

Età: 25

Residenza: Treviglio

Attività lontano dalla pallacanestro: Studio al Politecnico di Milano. Sto terminando la specialistica di ing. Matematica in Finanza Quantitativa. Attualmente sto facendo uno stage presso un ditta che si occupa di riciclaggio di materie prime.

Sentimentalmente: Felice

Giovanili: Ho iniziato a giocare a Treviglio con la SBT all'età di 10 anni. Poco prima di iniziare il liceo, mi sono trasferito in Sicilia e ho giocato i primi due anni con il CUS Catania e l'ultimo con il Grifone Catania. Una volta tornato a Treviglio ho concluso con due anni in Bluorobica.

Squadre senior: Mi sono allenato e ho giocato qualche scampolo di partita in C2 nel Grifone Catania quando avevo 16 anni, sempre come giovane ho giocato a Caravaggio due anni in serie D. Poi è iniziata la magica scalata dalla promozione alla C2 con Romano. Questo sarà il mio sesto anno!!!
Miglior compagno di squadra avuto negli anni (motivazione annessa): il mio primo modello quando sono entrato nei campionati senior è stato sicuramente "il Giardi" (con cui ho giocato per due anni a Caravaggio) per la passione, la grinta e la voglia che mette in campo. Un trascinatore!!! Comunque preferisco scegliere una squadra piuttosto che un singolo compagno. Quindi...la migliore è stata la Romano 1.0, con cui ho vinto il campionato di promozione. Con loro ho vissuto una grande stagione, sia in campo che fuori, culminata con l'epica gara 3 a Trescore e la conquista della serie D.

Peggior compagno di squadra avuto negli anni (motivazione annessa): Sicuramente la Romano 2.0! Ovvero tutta la squadra con cui siamo saliti dalla D alla C2...un concentrato di giocatori assolutamente inguardabili che inspiegabilmente ha fatto un'impresa. Un mix di ignoranza "ASSURDO"!

Il tuo miglior anno: I due anni in Promozione con Romano. Non tanto per quello che abbiamo fatto in campo ma per quello che abbiamo fatto fuori (gita a Forte dei Marmi, giusto per fare un esempio).

La partita che ricordi: Gara 3, finali di promozione contro Trescore. Siamo partiti che dovevano farci a brandelli, ci davano perdenti e invece...invece abbiamo giocato tutti in maniera incredibile, ognuno dando il massimo e abbiamo veramente fatto un'impresa! Partita e emozioni indimenticabili!!!

Un saluto ai tifosi di Romano: Un saluto al palazzetto più caldo e meglio frequentato della bassa, vogliamo vedervi sempre più numerosi e soprattutto più rumorosi! Assicurato bel basket, un sacco di voglia e bella presenza! A presto!!!

Nessun commento:

Posta un commento