SCONFITTI MA FIDUCIOSI!



Bosto Varese – Global Projet Romano Basket 67-66 (37-31)
Parziali: 16-19, 21-12, 14-21, 16-14
Bosto: Ivone 5, Alberti, Campiotti, Missoni 7, Barbieri 10, Lomazzi 5, Brighina 11, Bovolenta 9, Bernardi 18, Santinon 8. All.Miglio
Romano Basket: Turco, Bellazzi, Gualandris 11, Zoljan 6, Scaravaggi 2, Duiella 14, Cozzi 13, Andreol, Malgarini 19, Barcella 2. All.Braga  

Gara2: mercoledì 22 maggio alle 21.30 a Romano (via Cavalli)
Sarà il lunghissimo viaggio; sarà che a Varese, come la sua illustre storia ci insegna, il basket si mangia a colazione; sarà che venerdì 17 per gli scaramantici è un giorno nero. Fatto sta che  questa volta la Global Project si è messa in guai grossi, molto grossi. Un punto, un solo maledetto punto basta per mandare all'aria la partita forse più importante dell'anno, la prima di play-out contro Bosto Varese. Ha un sapore amarissimo il 67-66 rimediato in terra varesina dalla truppa di coach Braga, a cui non basta un rinato Malgarini (tornato in doppi doppia con 19 punti e 14 rimbalzi) per riportare in patria un successo importantissimo per conquistare la serie.
I primi minuti di partita fanno temere la disfatta alla formazione ospite, con i lunghi avversari che grazie alla loro maggiore dinamicità riescono a portare Varese subito in vantaggio di sette lunghezze. Per coach Braga le cose così non possono andare, ed è costretto subito a cambiare le carte in tavola giocandosi prima del previsto la zona 2-3: la soluzione funziona, anzi sembra l'unico modo per contenere l'attacco dei padroni di casa. Romano quindi si rialza e, trascinata dai canestri di Cozzi che fa valere il proprio peso sotto le plance, recupera il gap riuscendo addirittura a chiudere il primo quarto sul16-19. Al rientro in campo però c'è l'ennesimo tracollo di questa stagione: Bosto comincia ad adeguarsi alla zona trovando soprattutto soluzioni dalla distanza, Romano invece perde la bussola e lascia andare gli ospiti negli spogliatoi in vantaggio di sei punti.
Per Varese però il momento di grazia non può durare in eterno, e infatti al rientro dalla pausa lunga i padroni di casa cominciano ad accumulare errori dall'arco, con tante grazie dei bergamaschi che riescono a girare l'inerzia a proprio favore e con i punti di Duiella si rimettono in carreggiata chiudendo addirittura la terza  frazione in vantaggio di un punto. Nell'ultimo quarto Romano, sulla cresta dell'entusiasmo, continua a giocare meglio ma i padroni di casa sono bravi a limitare i danni rimanendo in qualche modo aggrappati alla partita.
Quando mancano un minuto dalla sirena finale Romano è in vantaggio di cinque punti con la palla in mano. Poi però, nell'ultimo giro di lancette, succede il peggio: Varese torna a farsi sotto, e pareggia i conti con una tripla improponibile di Bernardi. Gli ospiti accusano il colpo, perdono palla nella metà campo offensiva e i varesini ne approfittano con Brighini che brucia in penetrazione la difesa avversaria e appoggia un più due decisamente troppo facile. Quando sul cronometro mancano quaranta secondi coach Braga chiama lo schema per Malgarini, che subisce fallo: dalla lunetta però la mano trema, e il lungo romanese non riesce a pareggiare i conti sbagliando il primo dei due liberi. Prima della fine Romano ha però ancora una possibilità: Bosto perde la palla in fase offensiva, e allo scadere Cozzi prova a salvare la situazione, ma il suo tiro scheggia solamente il ferro.
Prossimo appuntamento mercoledì sul campo di casa. Questa volta una sconfitta risulterebbe irrimediabile per la Global Project, e vorrebbe dire una sola cosa: retrocessione in serie D. Siamo allo stesso tempo convinti che i ns. ragazzi faranno di tutto per portare a casa la vittoria e giocarsi la bella sabato 25 in quel di Varese.
forza romano basket
edo

Nessun commento:

Posta un commento