ROMANO …SBRAGA !!!




CMP PIZZIGHETTONE –GLOBALPROJET – ROMANO BASKET 77-60
(27-15)(42-31)(62-42)

CMP PIZZIGHETTONE: Vighi 2, Roberti 10, Raimondi ne, Pairone 31, Comparelli 7, Casali 10, Cipelletti 1, Nodari 6, Carrara 8, Arisi 2. All. Farina
ROMANO BASKET: Zoljan 8, Bellazzi 7, Scaravaggi 8, Gualandris 18, Turco, Andreol, Duiella ne, Cozzi 17, Barcella, Colombo 2. All. Braga
Arbitri: Zoni Paolo di Cremona, Rusconi Roberto di Pavia
Usciti per falli: Barcella Zoljan


Chapeau alla capolista, che sul campo di casa costringe la Global Project a chinare il capo nonostante l'ottima prestazione della truppa di coach Braga, che fra l'altro per l'occasione doveva anche rinunciare ad un pezzo da novanta come Malgarini (tornerà settimana prossima contro Mozzo). Una Pizzighettone davvero tosta quella di sabato sera, trascinata da uno strepitoso Pairone che da solo fa per tre (alla fine saranno 31 i punti messi a referto); ma nelle file romanesi c'è comunque qualche rammarico per avere sciupato per l'ennesima occasione per vincere a causa dei soliti due o tre minuti di black out (anche stavolta figli di un fallo tecnico). I padroni di casa fanno capire fin dall'inizio di non voler fare sconti a nessuno: a Pairone bastano due minuti per inchiodare una schiacciata da annali del basket, ed è la stessa guardia argentina che si mette in proprio e trascina i suoi sul 15-8. Romano accusa il colpo, e riesce a limitare i danni solo grazie ad un rinato Gualandris (18 punti per lui a fine partita) che va a bersaglio per due volte consecutive dall'arco. Il bilancio del primo quarto però non promette nulla di buono: il 27-15 finale fa temere l'imbarcata a Braga e compagnia.Ma nel secondo quarto la situazione cambia: dopo tre minuti Cozzi costringe Pairone a fare il suo terzo fallo, e coach Farina decide prudentemente di metterlo a sedere. Con il miglior realizzatore fuori l'inerzia della partita cambia, Romano riprende fiducia e comincia ad accorciare le distanze trascinata dalle triple di Zoljan e da uno scatenato Bellazzi autore della sua miglior prestazione stagionale. Solo sul finale di quarto la Global Project ha un leggero calo, che basta però ai padroni di casa per riportarsi sul più undici poco prima della pausa lunga.
Dopo la lavata di capo in spogliatoio la Global Project rientra con una convinzione diversa e, sfruttando ancora la panchina di Pairone, i ragazzi di Braga riescono ancora una volta ad accorciare le distanze: a metà quarto Bellazzi ha l'occasione di portare i suoi a meno uno, ma sbaglia l'appoggio da sotto. Due azioni dopo però l'episodio che cambia la partita: gli arbitri fischiano a Pairone il quarto fallo personale, ma poi inspiegabilmente cambiano decisione, e il fallo viene dato a Carrara; la panchina di Romano si ribella, e gli arbitri decidono che per loro è fallo tecnico. Gli ospiti tornano così a meno cinque, perdono concentrazione e i padroni di casa non si fanno pregare, chiudendo il quarto a più venti ed archiviando così la partita.
Mission impossible non riuscita quindi a coach Braga, che doveva in qualche modo recuperare i due punti persi settimana scorsa contro Gorle. La situazione salvezza continua quindi ad essere complicata, ma questo già si sapeva, anche se dagli altri campi arrivano buone notizie con le sconfitte di Soul Basket ed Albino. Venerdì scontro che vale l'intera stagione per Romano, contro una modesta Mozzo con solo due vittorie in tutta la stagione. Questa volta non c'è più nessuna scusante: imperativo vincere.

forza romano basket
edo

Nessun commento:

Posta un commento