…SCONFITTA CHE BRUCIA!


NBB BRESCIA 73 - Global Projet Romano Basket 70Parziali: 19-18 , 38-42 , 63-61
Nbb Brescia : Mason 25, Speranzini 6, Marciano 4, Kustodic, Ramanzini ne, Testa 9,Brunelli,  Roversi 4,Simoncini 10, Bertini 15. All. Marinucci
Global Projet Romano Basket: Zoljan 1, Bellazzi 3, Scaravaggi, Luca Gualandris 15, Turco 8, Andreol, Duiella 8, Cozzi 23, Barcella 6, Ruggero Colombo 5, All. Carioli
Arbitri: Donnarumma Raffaele di Mantova e D'Amone Antonio di Mantova
Dopo la pausa natalizia è tempo di tornare sul parquet, ma per la Global Project il rientro è dei più amari. Nella trasferta bresciana contro la baby Mazzano di coach Marinucci Romano ci lascia le penne di misura (risultato finale 73-70) dopo una partita equilibrata per tutti e quaranta i minuti. Certo fra file romanesi pesava l'assenza di una pedina importante come Malgarini (in tribuna per uno strappo alla coscia), ma questo non giustifica una partita con troppi alti e bassi, dove la panchina non è riuscita a dare il solito contributo sul piano del gioco e non sono bastati i 23 punti di Cozzi e i 15 di Gualandris per portare a casa due punti importanti in classifica. A fare male sono stati soprattutto la concretezza di Mason (classe 1993) con i suoi 25 punti e le triple di Bertini (15 punti), a cui si aggiunge l'esperienza di Speranzini che, pur limitandosi a soli sei punti, semina comunque il panico nella difesa ospite.
I primi minuti del match sembrano girare subito a favore della Global Project che, trascinata dai centimetri sotto canestro di Cozzi e dalle palle recuperate di Barcella, mettono a segno subito un parziale di 2-9. I padroni di casa però si riprendono subito e, sul finire della prima frazione di gioco, riescono ad eseguire l'aggancio e a portarsi per la prima volta in vantaggio chiudendo sul 19-18. Al rientro dalla pausa Mazzano continua la striscia positiva, portandosi anche al massimo vantaggio di più nove. Per coach Carioli è il momento di cambiare le carte in gioco: tornano in campo Cozzi e Gualandris, e con loro in un batter d'occhio Romano torna a farsi sotto andando alla pausa lunga con un bel più quattro sul tabellone.
Nel terzo quarto però la Global Project comincia a barcollare: Speranzini sale in cattedra e i bianco-blu non riescono a trovare soluzioni in difesa con Duiella carico di falli e Scaravaggi costretto a uscire per cinque. Mazzano prova di nuova l'allungo, ma Romano riesce a limitare i danni e il quarto non finisce in parità solo per una distrazione difensiva sul finale.
Nell'ultimo quarto sono ancora gli ospiti a tentare di prendere il largo, e ci riescono portandosi sul più sette quando sul cronometro mancano solamente due minuti. Gualandris e compagni però non mollano, ed è proprio il capitano che firma quattro punti consecutivi riportando la squadra in carreggiata. I padroni di casa, sopra di tre punti, hanno in mano il pallone per chiudere il match con 14 secondi sul cronometro dei 24, ma Romano difende bene: a sei secondi dalla fine i bianco-blu recuperano palla,  partono il contropiede ma sulla sirena Duiella sbaglia dall'arco la tripla per il pareggio.
Ora la situazione comincia a preoccupare, con la Global Project che con questa sconfitta scende nella metà inferiore della classifica. Sabato per la truppa di coach Carioli c'è una partita molto insidiosa contro la quotata Asola ed il coach dovrà probbilmente fare ancora a meno di Malgarini: servirà quindi un'ottima prestazione collettiva per chiudere bene il girone e uscire dal periodo di crisi delle ultime partite.

forza romano basket
edo

Nessun commento:

Posta un commento