.... MILANO DOLCE MILANO

Soul Basket Milano – Global Projet Romano Basket 67-76 Parziali: 13/19,26/43,47/56,67/76 Soul: Giambastiani 19, De Gradi 12, Ardizzone 12, Calloni 6, Caserini, Seratoni 10, Nafi, Pasquali, Colombo 4, Guerine 6. All. Rossini Romano: Armanni 12, Turco 14, Bellazzi 6, Gualandris 12, Malgarini 17, Colombo 12, Andreol, Barcella, Cozzi, Zoljan. All.Carioli
Arbitri: Basile Andrea di Milano e Spagnoli Stefano di Milano
Con la vittoria contro il Soul Basket la Global Project infrange finalmente la maledizione della trasferta che l'aveva condannata a due sconfitte su due partite lontane dal campo amico.  Il risultato finale (67-76) è il frutto di un grande lavoro di squadra, con le seconde file romanesi che non fanno rimpiangere le assenze dei titolari: a dare man forte al solito Malgarini (17 punti) ci pensano stavolta Turco, mvp della partita (con 14 punti e 6 assist in 32 minuti) che sostituisce egregiamente in quintetto base l'infortunato Duiella, e uno scatenato Colombo da 12 punti entrato in corso d'opera.
Pronti via e subito Romano si porta in vantaggio 8-0, con i padroni di casa che non riescono a trovare le contromisure allo strapotere fisico di Malgarini sotto le plance. I milanesi provano la reazione a metà del primo quarto, ma il tentativo di aggancio non va a buon fine e la formazione bianco-blu prende il largo nuovamente portandosi sopra di sei lunghezze. A pochi minuti dalla fine del quarto però Cozzi lascia i tifosi romanesi con il fiato sospeso: il numero quindici atterra male sulla caviglia, e per lui la partita finisce lì (con zero punti a referto). Carioli è costretto a sostituire il suo bomber con le seconde linee, ma dalla panchina Colombo non ne fa sentire la mancanza: primi due palloni e subito quattro punti per l'ala romanese, che pochi minuti dopo si prodiga anche in una schiacciata da incorniciare. Sulla scia del suo entusiasmo i bianco-blu continuano a guadagnare terreno, e alla pausa lunga sono 17 i punti che li separano dalla formazione avversaria.
Al rientro dall'intervallo però la Global Project subisce ancora un parziale dal Soul Basket, ma superato il momento di sbandamento la squadra ospite torna in carreggiata e ricomincia ad incrementare il vantaggio. Il finale di match è semplice amministrazione per i ragazzi di Carioli, anche se negli ultimi minuti i giovani padroni di casa riescono a rosicchiare qualche punto alzando la pressione a tutto campo e recuperando qualche pallone di troppo che permetterà loro di chiudere la gara con soli nove punti di differenza.
Segnali confortanti dunque arrivano dalla truppa romanese, che grazie a questi due punti guadagnati riesce anche ad alzare la testa in classifica. Venerdì prossimo si torna a giocare in casa contro l'Albino guidata dall'ex romanese Roberto Maltecca.

forza romano basket
edo

Nessun commento:

Posta un commento